Lavora con Noi
Nei villaggi della società contadina e pastorale di un tempo, i cani non erano un pericolo per gli uomini come spesso sono ora nelle nostre città. E’ possibile allora avere un cane da guardia che non sia un pericolo per la gente? Questa é la storia di un rotweiler arrivato in una casa con molto sospetto per via della brutta fama di questa razza e dell’impegno di tutta la famiglia nella scommessa di farlo diventare un cane affidabile. Argo diventa così di volta in volta il compagno di giochi e di lavori, il depositario di sfoghi e riflessioni e compensa, per quanto può, il vuoto lasciato dai figli che si emancipano e lasciano la casa. Situazioni, personaggi e relazioni sono spesso visti con un distacco ironico, a volte divertito a volte malinconico, sempre benevolo. Il libro vuole anche sfatare alcuni pregiudizi sugli animali e criticare interpretazioni ufficiali e diffuse sulle loro attitudini, la loro indole e intelligenza. Nella vicenda di Argo si inseriscono di frequente altri personaggi a due o a quattro gambe, che nel passato, recente o remoto, hanno avuto a che fare con la stessa famiglia e con la stessa casa, ciascuno con la sua storia e il suo carattere e che non sono semplici storie di animali, ma di animali nei loro rapporti con gli uomini, ai quali hanno dato il loro amore incondizionato e la gioia e la serenità della loro innocenza molto simile a quella dei bambini.
"Cuore di latte"


FRANCESCO TALAMO, nato a Catanzaro, è un chimico industriale specialista di sicurezza di impianti chimici ad alto rischio. Ha pubblicato con l’editore Nicolini di Varese, ove vive, “La campana di Serra di Piro e la diocesi di Martirano” una ricerca storica sui primi insediamenti abitativi nell’alta valle del fiume Corace. Il libro è stato donato ad un comitato di cittadini per la raccolta di fondi destinati al restauro di un altare ligneo del ‘700 nella chiesa di Serra di Piro. Inoltre è stato inviato gratis a tutti gli emigrati nel mondo del comune di Bianchi, oggetto della ricerca. Con l’editore Pellegrini di Cosenza ha pubblicato “Cronache risorgimentali di Antonio Serravalle” che descrive i moti del ’48 in Calabria e il passaggio dei garibaldini dalla provincia di Catanzaro.

Vuoi realizzare un
progetto simile a questo?